Noi 18, Lei 70 è il titolo scelto per l’ottava edizione di «Giovani per la Costituzione», l’importante  iniziativa della Rete «B*sogno d’esserci» che mira a promuovere nei giovani il senso di cittadinanza e la partecipazione attiva alla vita della comunità.

Un titolo che gioca sulla differenza d’età tra i protagonisti della serata, i giovani diciottenni provenienti dai diversi comuni del territorio, e la loro ‘nonna’ comune, che festeggia quest’anno il suo settantesimo compleanno. Una sorta di dialogo generazionale tra chi oggi si accinge a confrontarsi con le responsabilità della maggiore età e chi settanta anni fa elaborò quell’insieme di diritti e doveri per un equilibrato funzionamento della Repubblica.

La serata, prevista per venerdì 25 maggio alle ore 20.00 presso il Teatro «Lavaroni» ad Artegna, sarà l’occasione per riflettere su quanto siano conosciuti, condivisi e praticati alcuni dei principi enunciati nella Costituzione italiana, dall’articolo 7, che garantisce la libertà delle diverse confessioni religiose, all’articolo 9, che tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico, agli articoli 1, 48, 49, 50 e 75 che definiscono la natura e le caratteristiche della democrazia italiana con particolare riferimento al tema della partecipazione dei cittadini, diretta o delegante.

A conclusione dell’incontro si procederà al rito della consegna di copia della Costituzione a tutti i diciottenni da parte di sindaci e amministratori dei loro comuni.

La serata sarà arricchita dalla sottoscrizione, ad opera di Sindaci, Dirigenti Scolastici, Responsabili dei Servizi e Presidenti delle Associazioni di genitori aderenti alla Rete «B*sogno d’esserci», del Protocollo d’intesa che definisce obiettivi, aree di intervento, modalità organizzative e di funzionamento dell’importante organismo attivo in Alto Friuli sin dall’anno scolastico 2010/2011.